Youtube   Archilovers    Facebook    English Italiano
"Maestri nella produzione di tappeti e tessuti di lusso da tre generazioni"
Fasi di produzione
Produciamo tappeti, arazzi e tessuti di lusso fatti a mano su misura e pesonalizzati, con qualsiasi colore, forma, materiale e misura per conto terzi e anche in singolo pezzo, con i prezzi più convenienti del mercato.
Siamo specialisti a 360° nel campo dei tessili a mano antichi e moderni, ma siamo anche esperti nel produrre qualsiasi tecnica di lavorazione di ogni paese.

Dopo che hai creato il tuo disegno, noi lo produciamo.
Le fasi della nostra produzione
Materie Prime
Dalla materia prima utilizzata per il tappeto dipendono il risultato finale e il modo in cui questo invecchierà.
Puoi scegliere, anche secondo il tuo budget, il materiale che preferisci; le materie prime di maggiore qualità sono: seta, lana, cotone, yuta, bamboo, cocco, ecc..
La seta è composta da fibre tessili derivanti dal bozzolo della farfalla della seta. I bozzoli sono composti da seta grezza, che è principalmente un materiale fibroso, la fibrina, e dalla sericina circostante che li unisce.
Una volta eliminata la sericina si ottiene la seta cotta.
La lana, dopo la tosa, viene suddivisa per qualità, pulita e lavata. Quindi si procede alla cardatura, per preparare la lana e separare le fibre.
Il cotone è una pianta delle malvacee. Il frutto di questa pianta è una capsula rotonda-ovale di circa 5 cm di lunghezza, che si apre una volta maturo. I semi sono avvolti da folti peli, che sono quelli che diventeranno dopo le fibre del filato.
Colorazione
Una volta che il filo destinato a un tappeto è stato filato, va tinto. La colorazione più prestigiosa è quella a mano, un procedimento complesso che, per garantire buoni risultati, richiede esperienza e precisione.
La colorazione con tinte naturali dona al filato una luce naturale e difficilmente superabile.
Per ottenere vari colori si utilizzano tinte tratte dal mondo vegetale, animale, ecc..
Si possono ottenere tantissimi colori, più di 2000; ogni tonalità ha un codice di riferimento specifico e diverso a seconda della materia prima.
Strumenti
Per creare un tappeto a mano occorrono un duro lavoro e l'uso di vari strumenti. Quello più importante è il telaio.
Oltre ai telai si utilizzano altri strumenti e utensili più piccoli.
Pettine: Serve a comprimere la trama contro i nodi ad ogni fila di nodi del tappeto.
Forbici: Si utilizzano per tagliare il vello a livello del tappeto dopo che sono state annodate una o più file.
Coltello dotato di uncinetto: Ha due funzioni. Viene utilizzato in parte per agganciare il filato tra le file di ordito con il piccolo uncino e in parte per tagliare il filato stesso successivamente.
Fuso: Si utilizza quando si fila la lana a mano.
Spazzola: Si utilizza per spazzolare la lana e i fili in occasione della riparazione e della realizzazione del tappeto.
Cartone: il modello è segnato su un foglio a quadretti, in cui ciascun quadretto corrisponde ad un nodo.
L'annodatore segue questo disegno preparatorio per visualizzare i colori e la disposizione a livello del tappeto.
Annodatura a mano
Ci sono diversi tipi di lavorazione a mano: annodato, taftato, ecc.. Quello più prestigioso e duraturo nel tempo è quello annodato.
Un annodatore esperto può eseguire 8.000-12.000 nodi in una giornata lavorativa di otto ore. Tra le file di nodi vengono stesi uno o più fili di trama per tenere fermi i nodi stessi.
La densità dei nodi, che si riferisce alla quantità di nodi per metro quadro, ha un notevole peso sulla resistenza del tappeto.
Nel nodo simmetrico, il filato viene avvolto a occhiello attorno a ciascuno di due fili di ordito. Tra una fila di nodi e l'altra si inserisce il filato dell'ordito in una o più file.
Il nodo simmetrico dona una consistenza leggermente più robusta al tappeto e viene utilizzato solitamente nei di tappeti più spessi.
Nel caso del nodo asimmetrico, il filato passa a occhiello attorno ad un filo dell'ordito e rimane libero sotto all'altro. Tra una fila di nodi e l'altra si inserisce il filato dell'ordito in una o più file. Il nodo asimmetrico favorisce un'annodatura più stretta in un tappeto ricco di dettagli.
Finitura del tappeto
Una volta completata l'annodatura ci sono altri quattro passaggi:
Rasatura - Il vello viene tagliato alla lunghezza desiderata.
Lavaggio - Il tappeto viene lavato con cura per rimuovere la polvere tessile risultante dalla lucidatura e i pigmenti sparsi, nonché per fissare i colori in maniera precisa.
Asciugatura - Dopo il lavaggio, il tappeto deve essere asciugato nel modo giusto affinché i colori si stabilizzino e il tappeto non perda la giusta forma.
Controllo e riparazione - Dopo la rasatura, il lavaggio e l'asciugatura, il tappeto viene sottoposto all'ultimo controllo, e ispezionato molto attentamente per verificare che durante i trattamenti non si siano verificati fori o danni.

Una volta finito tutto il processo, il tappeto è pronto per essere spedito al cliente.
Quando sarà messo in posa, siamo certi che vestirà il Vostro ambiente "like a window on the floor".